Ultimi argomenti
» Condizioni Generali di Registrazione e Regolamento del Forum di Alzalamente
Dom Apr 29, 2012 12:49 pm Da lucrezia sebaste

» il raggio verde
Mar Set 21, 2010 5:34 pm Da arcangelo

» raccolta di foto e notizie sui ponti
Lun Mar 29, 2010 12:04 am Da francesca

» Lauretta Masiero
Mer Mar 24, 2010 6:48 pm Da arcangelo

» tempo vero
Mer Mar 24, 2010 6:43 pm Da francesca

» 2010-03-14 -Peter Graves
Mar Mar 16, 2010 8:21 pm Da arcangelo

» Spagna, in Andalusia la legge sulla morte degna e senza dolore
Ven Feb 26, 2010 1:38 pm Da arcangelo

» a cosa serve e come usarla
Gio Feb 25, 2010 10:12 pm Da francesca

» Tutto su mia madre
Mar Feb 16, 2010 8:13 pm Da francesca


Tarte Tatin

 :: Di tutto un pò :: Cucina :: Dolci

Andare in basso

Tarte Tatin

Messaggio Da arcangelo il Gio Apr 23, 2009 2:28 pm


Storia


Stéphanie (1838-1917) et Caroline Tatin (1847-1911)


La torta prende il nome dalle due sorrelle Tatin che la inventarono, nasce come un errore. Queste due sorelle gestivano un albergo in Francia , una delle due si occupava della cucina ed era famosissima per la sua torta di mele. Una sera a causa di una non prevista ed enorme affluenza di clienti le Cucine si trovarono sprovviste del famoso dolce così in fretta e furia la donna pelò e tagliò le mele infornandole così...ricordandosi solo in seguito di non aver messo l'impasto... senza farsi prendere dal panico la seconda sorella suggerì di ricoprire le mele ormai caramellate con un impasto detto "matto" (farina burro e uova) ...fu un successo e la tarte tatin divenne anche più famosa della vecchia torta di mele classica....


il ristorante-albergo delle sorelle Tatin esiste ancora !!!
http://www.hotel-tatin.fr



Ricetta

Si pronuncia tartaten e si trovano svariate ricette in giro.



Io vi propongo la più semplice sia per ingredienti che per
realizzazione.






Su di una teglia tonda da forno disporre uno strato di zucchero che copra il fondo, diciamo circa 80 grammi. Aggiungete qualche ricciolo di burro in qua e là sopra lo
zucchero ed anche qualche noce o uvetta .Poi sopra lo zucchero disponete circa 6 mele (le migliori sono le renette ma alla fine van bene tutte) tagliate a quarti e
disposte ben fitte e strette tra di loro.



Sopra le mele stendete la pasta sfoglia ( quella comprata, se no ci vogliono 2 giorni a farla) chiudendo bene i bordi e ripiegando la pasta in eccesso sopra lo strato già fatto.



Mettere in forno, già caldo, a 180° per circa 30-40 minuti.



Non ha lievito per cui potete aprire il forno e controllare.
Potete farla rimanere anche di più controllando che non si bruci la pasta
sfoglia ( l’unica visibile) e dopo 30 minuti potete inclinare un po’ la torta
per vedere se sul fondo c’è ancora del liquido ( formato dallo zucchero e dalle
mele), finché ce n’è potete tenere
ancora dentro la torta, infatti il “liquido” deve diventare tipo caramello.


Finito di cuocere la torta va rigirata delicatamente e
cosparsa di cannella.


Consiglio: appena tirata fuori dal forno la torta andrebbe
poggiata non su un piatto ma su una griglia (quelle da torta, proprio) affinché
la pasta sfoglia non diventi molle ma si asciughi un po’.


Mangiata tiepida è eccezionale
avatar
arcangelo
Admin

Numero di messaggi : 86
Età : 59
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 15.10.08

Visualizza il profilo http://www.alzalamente.it/

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 :: Di tutto un pò :: Cucina :: Dolci

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum