Ultimi argomenti
» Condizioni Generali di Registrazione e Regolamento del Forum di Alzalamente
Dom Apr 29, 2012 12:49 pm Da lucrezia sebaste

» il raggio verde
Mar Set 21, 2010 5:34 pm Da arcangelo

» raccolta di foto e notizie sui ponti
Lun Mar 29, 2010 12:04 am Da francesca

» Lauretta Masiero
Mer Mar 24, 2010 6:48 pm Da arcangelo

» tempo vero
Mer Mar 24, 2010 6:43 pm Da francesca

» 2010-03-14 -Peter Graves
Mar Mar 16, 2010 8:21 pm Da arcangelo

» Spagna, in Andalusia la legge sulla morte degna e senza dolore
Ven Feb 26, 2010 1:38 pm Da arcangelo

» a cosa serve e come usarla
Gio Feb 25, 2010 10:12 pm Da francesca

» Tutto su mia madre
Mar Feb 16, 2010 8:13 pm Da francesca


il raggio verde

Andare in basso

il raggio verde

Messaggio Da francesca il Dom Apr 05, 2009 3:33 pm

IL RAGGIO VERDE DEL
SOLE O GREEN FLASH



DI LAURA AMBROSI
(ASSOCIAZIONE ASTROFILI TRENTINI)

DA HTTP://WWW.ASTROFILIFIORENTINI.IT - NOTIZIARIO N. 17 -
ESTATE 1999




Se in una serata limpida vi capita di vedere il Sole
brillare di verde per un istante non allarmatevi né recatevi immediatamente
dall'oculista, avete solo avuto la fortuna di osservare un fenomeno
atmosferico, tanto raro quanto meraviglioso, conosciuto sotto il nome di
"green flash".
Si tratta di un flash luminoso di colore verde intenso che appare per qualche
istante quando il Sole sta per tramontare o per sorgere (in misura minore
sono soggetti allo stesso fenomeno anche la Luna, Venere o stelle luminose come
Sirio).
Il "raggio verde" è conosciuto fin dai tempi più antichi; vi sono
numerose rappresentazioni del fenomeno nei monumenti egiziani: presso questa
civiltà si credeva infatti che il Sole assumesse un colore verde dopo il
tramonto, per poi ritornare alla sua usuale tinta all'alba.
Molte ipotesi sono state fatte sull'origine e sulle cause del green flash.
Inizialmente si pensava che fosse dovuto a limiti intrinseci nella struttura
dell'occhio umano o addirittura a suggestioni dell'osservatore. Ma ben presto
si riuscì ad impressionare il "raggio verde" su pellicola e fu
provata la reale esistenza del fenomeno. Si cercarono così altre spiegazioni.

Il green flash era stato osservato da alcuni marinai, si ipotizzò allora che
le onde del mare filtrassero la sola radiazione verde della luce solare; ma
questa teoria fu smentita dal manifestarsi del fenomeno sulla terra ferma: in
zone pianeggianti e nei deserti. In realtà lo spettacoloso evento è
determinato dal combinarsi di diversi fattori fisici dovuti all'interazione
della luce solare con l'atmosfera: la rifrazione, la diffusione e
l'assorbimento.
La rifrazione atmosferica è la causa principale del fenomeno; essa agisce
come un prisma scomponendo la luce nei diversi colori dello spettro e
deviando maggiormente la radiazione di lunghezza d'onda minore. Il Sole a
causa di questo effetto dovrebbe apparire come la somma di più dischi di
colore diverso (quello blu più in alto, quello di colore rosso più in basso).





Anche il fenomeno della fata morgana è dovuto alla
rifrazione che, deviando i raggi luminosi provoca la proiezione dell'immagine
di un oggetto che in realtà si trova sotto l'orizzonte e che sarebbe quindi
impossibile osservare. Questa rifrazione è alla base dei miraggi che si
possono vedere nel deserto quando un'oasi in realtà molto lontana ci appare
vicina. La stessa cosa accade con gli astri: la deviazione della loro luce se
sono posti allo zenit è nulla, ma in prossimità dell'orizzonte il Sole o la
Luna appaiono innalzati di un intero loro diametro rispetto alla posizione
reale. Alla nostra latitudine se ci troviamo in una zona pianeggiante,
possiamo osservare l'ultimo lembo di Sole quando questo è già completamente
tramontato da tre minuti.





A questo punto entra in gioco la diffusione, che disperde
la radiazione blu rendendola invisibile. Infine l'emissione gialla della luce
solare viene bloccata dal pulviscolo atmosferico, dando luogo al fenomeno
dell'assorbimento.
Riassumendo: la rifrazione scompone la luce solare nei diversi colori; la
diffusione e l'assorbimento eliminano la luce blu e quella gialla; la
radiazione rossa solare subisce una minor deviazione, raggiungendo, così, per
prima l'occultazione da parte dell'orizzonte: l'ultimo piccolo spicchio di
Sole visibile è quindi di colore verde ed è chiamato green rim.
Il bordo verde in condizioni normali ha una larghezza media di circa 10
secondi d'arco, mentre l'occhio umano raggiunge una risoluzione di circa 25
secondi d'arco e quindi per osservare il green rim è necessaria la
coincidenza di altri fattori che "allarghino" questo spicchio,
dando origine al fenomeno del green flash.
L'orizzonte basso è indispensabile per l'osservazione del raggio verde: in
tale condizione lo strato di atmosfera attraversata dalla luce solare è
maggiore e sarà quindi maggiore anche la rifrazione e il bordo verde sarà più
largo. Ma ciò non è ancora sufficiente. Anche la temperatura, infatti, può
giocare un ruolo importante: quando la luce attraversa strati d'aria a
temperatura e densità differenti, l'aria agisce come una lente, che devia i
raggi luminosi e presenta immagini distorte, nel nostro caso è il disco
solare ad essere deformato e il green rim appare più largo.
I luoghi migliori per osservare il raggio verde saranno quindi le zone
pianeggianti e desertiche, il mare aperto e in generale i siti con
l'orizzonte libero come l'alta montagna, dove a causa della minor diffusione
della luce blu si potrà assistere all'ancor più raro flash blu. Località
rinomate per l'osservazione del fenomeno sono gli osservatori astronomici di
Monte Wilson, delle Canarie, delle Ande cilene, l'Artide e l'Antartide e in
Italia l'isola di Ischia e la zone del Viterbese.
La durata del green flash solitamente non supera una frazione di secondo, ma
dipende dalla velocità con cui il Sole sorge o tramonta: sarà quindi più
facile osservarlo alle alte latitudini. Nel 1929 durante una spedizione
nell'Antartide si osservò un green flash della durata record di 35 minuti.
La caccia al green flash non è certo cosa facile per la molteplicità di
fattori che stanno alla base del suo verificarsi, ma vale la pena di
cimentarsi nell'impresa, non solo per lo spettacolo che questo fenomeno ci
offre, ma anche perché secondo una leggenda scozzese colui che è tanto
fortunato da vedere il "raggio verde", non potrà più essere
ingannato e leggerà chiaro nel proprio cuore e in quello delle altre persone.







Ultima modifica di francesca il Dom Apr 05, 2009 3:44 pm, modificato 1 volta

francesca
Admin

Numero di messaggi : 146
Età : 58
Data d'iscrizione : 15.10.08

Visualizza il profilo dell'utente http://www.alzalamente.it

Torna in alto Andare in basso

il raggio verde è visibile a...

Messaggio Da francesca il Dom Apr 05, 2009 3:37 pm

Ischia- dalla Chiesa del Soccorso

Il Raggio Verde


Il raggio verde costituisce uno dei fenomeni più attraenti che la natura possa offrire ai nostri occhi e che si verifica in condizioni atmosferiche particolari per uno o due secondi, al tramonto del sole. Tra i migliori punti di osservazione è indicata appunto la terrazza del Soccorso a Forio.
Ma occorre pazienza e i detti popolari riportano che soprattutto le anime felici sono predisposte a percepire questa visione!
Per molto tempo il fenomeno fu ritenuto di carattere solo psicologico e perciò puramente soggettivo. Sembra però che si sia riusciti a fermarne le immagini anche con l'obiettivo fotografico.
Concorrono a spiegarlo la dispersione, l'assorbimento e la diffusione della luce.
L'atmosfera agisce come un prisma e scompone la luce nei suoi elementi costitutivi. Ne derivano infiniti raggi, diversamente deviati, dei vari colori: rosso, arancione, giallo, verde, blu e violetto (lo spettro della luce). Tali colori subiscono una sorte differente: l'arancione e il giallo sono quasi del tutto eliminati, in quanto assorbiti dal vapor d'acqua, dall'ossigeno e dall'ozono contenuti nell'aria; il blu e il violetto sono pure eliminati in virtù della diffusione della luce; passano, quindi, attraverso l'atmosfera, preferibilmente, il rosso e il verde.
Primo a scomparire è il rosso e poi, se le altre componenti sono assorbite o diffuse, non resta che il verde: il raggio verde.

Fonte la Rassegna d'Ischia

francesca
Admin

Numero di messaggi : 146
Età : 58
Data d'iscrizione : 15.10.08

Visualizza il profilo dell'utente http://www.alzalamente.it

Torna in alto Andare in basso

il film

Messaggio Da francesca il Dom Apr 05, 2009 3:46 pm

Il Raggio Verde (Le Rayon Vert)

Cast
Marie Rivière, Amira Chemakhi, Lisa Heredia, Beatrice Romand, Isa Bonnet, Joel Comarlot, Vincent Gauthier
Regia
Eric Rohmer
Sceneggiatura
Eric Rohmer
Data di uscita
1986
Genere
Commedia


Trama






Delphine, una ragazza parigina, vorrebbe organizzare bene le sue vacanze dopo un'annata di lavoro. Ma è irresoluta. Il rapporto con il suo compagno, ora lontano, si è spento. Un'amica le offre di andare presso una famiglia di Cherbourg, ma Delphine non si trova a suo agio, il soggiorno si rivela tedioso e lei se ne torna a casa. Tenta allora la montagna ma, irrequieta e scontrosa com'è, si fa prendere dalla malinconia e fa subito le valigie. Una compagna la induce allora ad andarsene a Biarritz, ma Delphine è, e si sente, isolata su quella spiaggia di gente allegra e disinibita. Né a lei può bastare la occasionale compagnia di una allegra bionda svedese, in vacanza anche lei, che le consiglia di prendere il mondo come viene. Sempre ispida e insoddisfatta e proprio mentre, quasi alla fine delle vacanze ormai sciupate, sta per prendere il treno per Parigi, la donna incontra alla stazione uno sconosciuto, un giovane simpatico e discreto che le sorride e le parla amichevolmente. Delphine risponde e viene sollecitata a passare i due o tre giorni che le restano in un paesino di pescatori a pochi chilometri. Delphine improvvisamente sorride, si apre al dialogo inatteso ed acconsente. Da alcuni anziani villeggianti sente parlare del fenomeno solare del raggio verde, rarissimo e splendido: si racconta che colui che ha la fortuna di vederlo, leggerà anche nel cuore e nei reali sentimenti di chi gli è vicino. Aggrappandosi a quest'ultima possibilità, Delphine, con accanto lo sconosciuto, riesce a cogliere al tramonto il lampo del raggio insolito. E trova finalmente la tranquillità e la gioia a cui anelava.

Note


- QUINTO EPISODIO DELLA SERIE "COMMEDIE E PROVERBI", IL FILM E' GIRATO IN PRESA DIRETTA E LA SCENEGGIATURA E' POCO PIU' DI UN CANOVACCIO SU CUI HANNO SPESSO IMPROVVISATO GLI INTERPRETI. IL TITOLO RIPRENDE QUELLO DI UN ROMANZO DI JULES VERNE.
- SECONDO ALCUNE FONTI MARIE RIVIERE HA COLLABORATO ALLA SCENEGGIATURA.
- IL FILM E' STATO PREMIATO CON IL LEONE D'ORO E IL CIAK D'ORO ALLA MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA (1986).

francesca
Admin

Numero di messaggi : 146
Età : 58
Data d'iscrizione : 15.10.08

Visualizza il profilo dell'utente http://www.alzalamente.it

Torna in alto Andare in basso

il libro di julius Verne

Messaggio Da francesca il Dom Apr 05, 2009 3:52 pm

Il raggio verde (titolo originale: "Le Rayon vert") è un romanzo di Jules Verne del 1882.

Trama [modifica]


Una ragazza decide di rinviare le sue nozze con il buffo e saccentissimo Aristobulus Ursiclos finché non avrà visto il raggio verde che il sole lancia prima di tramontare in mare. Dopo alcune piccole vicissitudini, finirà per sposare un pittore di tramonti.
La storia è ambientata in Scozia.



Personaggi [modifica]



  • Miss Helena Campbell, giovane e maritabile protagonista
  • Élisabeth, nota anche come Dame Bess
  • Maître Mac-Fyne
  • Samuel Melvill, noto anche come Sam Melvill
  • Sébastian Melvill, noto anche come Sib Melvill
  • Patrick Oldimer
  • Capitaine John Olduck
  • Partridge
  • Olivier Sinclair, giovane e aitante pittore
  • Aristobulus Ursiclos, tuttologo, fidanzato ufficiale di Helena e soprattutto grande rompiscatole


Ultima modifica di francesca il Dom Apr 05, 2009 3:55 pm, modificato 1 volta

francesca
Admin

Numero di messaggi : 146
Età : 58
Data d'iscrizione : 15.10.08

Visualizza il profilo dell'utente http://www.alzalamente.it

Torna in alto Andare in basso

la poesia...

Messaggio Da francesca il Dom Apr 05, 2009 3:53 pm

... LA POESIA
Il raggio verde
proietta
nel buio del mondo
nuovi orizzonti
di speranza
per costruire
l'unità del cosmo.
(P. Candy)

francesca
Admin

Numero di messaggi : 146
Età : 58
Data d'iscrizione : 15.10.08

Visualizza il profilo dell'utente http://www.alzalamente.it

Torna in alto Andare in basso

Re: il raggio verde

Messaggio Da arcangelo il Mar Set 21, 2010 5:34 pm

avatar
arcangelo
Admin

Numero di messaggi : 86
Età : 59
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 15.10.08

Visualizza il profilo dell'utente http://www.alzalamente.it/

Torna in alto Andare in basso

Re: il raggio verde

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum